Salta al contenuto principale
Le persone, l'acqua
Azienda | 30 giugno 2021

AQP, bilancio in salute con 2,3 miliardi di euro di benefici per le persone

E la nave va. Il 2020 conferma sempre più le attese: un anno straordinario per Acquedotto Pugliese con 2,3 miliardi di euro di benefici per le popolazioni servite. In estrema sintesi, questo è ciò che emerge dal Report integrato 2020, approvato dall’assemblea dei soci. Nel corso della stessa seduta, è stato presentato il primo Report IR intitolato “Le persone, l’acqua: la nostra visione di prosperità” che fornisce una rappresentazione completa di tutti i beni, tangibili e non, che creano valore nel tempo per la società e i suoi stakeholder.

AQP si conferma un’azienda in salute da un punto di vista economico e finanziario. Ciò consente di navigare nel mare aperto della trasformazione digitale, vera rivoluzione, ma con il solido ancoraggio ai valori di una visione “umanistica”. Numeri e cifre raccontano, in realtà, un lavoro costante di AQP con le persone, i territori di Puglia, Basilicata e parte della Campania, le loro storie, sino alle più piccole comunità. L’acqua è la vita, l’economia di intere popolazioni del Mezzogiorno.

Riunione Assemblea
Riunione Assemblea


I dati del Report integrato 2020

Vediamo, dunque, come si compone il Report integrato 2020 nei suoi dati più significativi:
Valore della produzione: 600,5 milioni di euro (più 37 milioni rispetto al 2019)
Utile netto di esercizio supera per il terzo anno consecutivo i 20 milioni di euro e si attesta a 20,8 milioni
Investimenti: 172,8 milioni di euro (+8% rispetto al 2019) posizionando l’AQP tra le utilities più virtuose.
I benefici indiretti per le comunità servite raggiungono la cifra record di 2,3 miliardi di euro.

AQP si concentra sulle persone

Antonio Braccio Direttore Amministrazione, Finanza e Controllo di Acquedotto Pugliese: “Aqp è una società solida da un punto di vista patrimoniale e finanziario, grazie alle sue competenze non solo tecniche ma gestionali ed economico-finanziarie. Il futuro ci riserva ulteriori novità e sviluppi per quanto riguarda il lavoro e gli strumenti. Il progetto Shape sta giungendo a conclusione, è avviato lo Smart Metering. L’azienda in questo periodo focalizza tutta la sua attenzione sulle persone che non sono solo i nostri dipendenti ma i nostri stakeholders, dal punto di vista del welfare e della sostenibilità”.

Una storia che prosegue

Una storia che prosegue dal 1902, quando Camillo Rosalba, ingegnere salernitano, progetta l'Acquedotto Pugliese. Gli sforzi di Rosalba sono coronati grazie all’impegno politico di Matteo Renato Imbriani, deputato del Regno d’Italia, promotore politico del progetto di costruzione dell‘Acquedotto Pugliese. Nel 1906 nasce il primo Consiglio di Amministrazione presieduto da Giuseppe Pavoncelli. Nel 2021 si guarda al progetto Shape, l’innovazione digitale che rivoluzionerà le attività, dal rapporto con la clientela alle modalità di lavoro. E poi c’è la sostituzione di tutto il parco contatori grazie al progetto Smart Meter che prevede tra l’altro la sostituzione senza alcun costo per il cliente di un milione di misuratori di ultima generazione.

Installazione contatore Smart Meter
Installazione contatore Smart Meter


Sguardo proiettato verso il futuro

Luigi De Caro Responsabile Affari Regolamentari e Bilancio di Sostenibilità di AQP: “Possiamo dire che il 2020 è stato un anno che ha confermato la solidità di Acquedotto Pugliese, tenuto conto che si è trattato per tutti di un anno molto complicato. Lo sguardo è proiettato verso il futuro, l’innovazione e la sostenibilità. Il nostro Presidente dice sempre che Acquedotto Pugliese è sostenibile per sua natura, perché gestisce un servizio così essenziale per la vita di tutti che è sostenibile per sua natura. A partire da quest’anno è ferma intenzione di mettere mano al nuovo piano della sostenibilità. E’ un piano meglio strutturato che riporta agli obiettivi dell’Agenda 23 dell’Onu, ai principi del Global Compact dell’Onu cui abbiamo aderito all’inizio del 2021. È un piano che emerge più dal basso, in una logica di condivisione con le strutture aziendali”.

Impianto di depurazione
Impianto di depurazione


Nuovi modelli

Prosegue Luigi De Caro: “L’innovazione digitale è uno dei motori su cui Acquedotto Pugliese poggia la sua visione della sostenibilità. Dobbiamo inventare anche nuovi modelli di lavoro come il telelavoro, nuovi modelli di comunicazione verso l’interno e verso l’esterno, nuovi strumenti tecnologici per la gestione del servizio. Penso alla gestione intelligente delle risorse idriche per l’ottimizzazione della gestione delle reti e tutta la parte della depurazione. Abbiamo nuove tecnologie che mirano a migliorare sempre più la qualità dell’acqua depurata per consentire il suo riutilizzo non solo in agricoltura ma anche nell’industria e per altro ancora. Dobbiamo e ridurre la quantità di fango prodotto. Penso al tema dell’efficientamento energetico, alla produzione di energia da fonti rinnovabili. La digitalizzazione è una leva fondamentale per favorire il salto nel futuro di AQP. Dobbiamo fare la nostra parte nell’ambito di una strategia coordinata con la Regione per consentire di adeguare gli impianti e riutilizzare l’acqua”.

Condividi su